Provveditorato OO.PP. Lombardia - Emilia Romagna

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
Home verifica progettazione

Verifica preventiva della progettazione ai fini della validazione

Stampa PDF

La verifica dei progetti ai fini della loro validazione ha importanza centrale nel processo di progettazione e appalto delle opere pubbliche e riveste un ruolo fondamentale quale strumento di prevenzione di errori e/o omissioni da cui conseguono maggiori costi e tempi di realizzazione. Il ruolo attribuito all’attività di verifica  costituisce diretta attuazione del principio di centralità e qualità della progettazione espresso dalla legge n. 11/2016 contenente la delega al Governo per l’attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE. 1.2.

Le stazioni appaltanti devono procedere all’affidamento di appalti di lavori sulla base di progetti esecutivi redatti e validati in conformità alla vigente normativa; a tal fine la stazione appaltante, prima dell'inizio delle procedure di affidamento, nei contratti relativi a lavori, verifica la rispondenza degli elaborati e la loro conformità alla normativa vigente, facendo ricorso ai soggetti di cui al comma 6, art.26, D.Lgs.50/2016.

La verifica accerta in particolare:

  1. la completezza della progettazione e la rispondenza all’art. 23 del codice;
  2. la coerenza e completezza del quadro economico in tutti i suoi aspetti;
  3. l’appaltabilità della soluzione progettuale prescelta;
  4. i presupposti per la durabilità dell'opera nel tempo;
  5. la minimizzazione dei rischi di introduzione di varianti e di contenzioso;
  6. la possibilità di ultimazione dell'opera entro i termini previsti;
  7. la sicurezza delle maestranze e degli utilizzatori;
  8. l’adeguatezza dei prezzi unitari utilizzati;
  9. la manutenibilità e la presenza del piano di monitoraggio delle opere, ove richiesto.

La validazione del progetto posto a base di gara, effettuata dal Responsabile del Procedimento sulla base dell’esito dell’attività di verifica, è un elemento essenziale del bando o della lettera di invito per l’affidamento dei lavori.

Per i lavori di importo pari o superiore a un milione di euro e fino alla soglia di cui all’articolo 35 del D.Lgs.50/2016, la verifica può essere effettuata dagli Uffici Tecnici Stazione Appaltante ove il progetto sia stato redatto da progettisti esterni, ovvero dagli stessi Uffici qualora siano dotati di un sistema interno di controllo della qualità, conforme alla UNI EN ISO 9001 e certificato da Organismi accreditati ai sensi del Regolamento CE n. 765/2008, ove il progetto sia stato redatto da progettisti interni.

L’Unità Tecnica Verifica Progetti costituisce una struttura separata e identificabile (denominata anche U.T.V.P.) all’interno dell’Istituto, dotata di un sistema interno di controllo della qualità, conforme alla UNI EN ISO 9001:2015 e certificato da un organismo esterno accreditato, che presiede all’attività di Verifica della Progettazione ai fini della Validazione.

Coordinatore del Servizio: Arch. Maurizio Ciampa
Quality Manager: Ing. G.Claudia R.Romano

Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Giugno 2018 09:57  

per il personale

Chi è online

 184 visitatori online

Ultimo aggiornamento sito

Lunedì 17 Settembre 2018
Banner

certificazione ISO verifica progetti

Banner

Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche - Lombardia e Emilia Romagna  | C.F. 80075190373  | email poopp.boatmit.gov.it  | PEC (generale) oopp.lombardiaemiliaatpec.mit.gov.it - (Emilia Romagna) oopp.emiliaromagna-uff5atpec.mit.gov.it