Provveditorato OO.PP. Lombardia - Emilia Romagna

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
Home norme le modifiche al Codice della Strada

le modifiche al Codice della Strada

Stampa PDF
Indice
le modifiche al Codice della Strada
art. 1
art. 2
art. 3
art. 4
art. 5
art. 6
art. 7
art. 8
art. 9
art. 10
art. 11
art. 12
art. 13
art. 14
art. 15
art. 16
art. 17
art. 18
art. 19
art. 20
art. 21
art. 22
art. 23
art. 24
art. 25
art. 26
art. 27
art. 28
art. 29
art. 30
art. 31
art. 32
art. 33
art. 34
art. 35
art. 36
art. 37
art. 38
art. 39
art. 40
art. 41
art. 42
art. 43
art. 44
art. 45
Tutte le pagine

Breve sintesi dei contenuti della legge 29 luglio 2010, n. 120

Il 28 luglio 2010, il Senato ha approvato in via definitiva il disegno di legge recante "Disposizioni in materia di sicurezza stradale", ovvero la legge 29 luglio 2010, n. 120 (qui il testo online su Normattiva)

Tale legge è distinta in tre capi, dedicati rispettivamente a:

  • CAPO I – Modifiche al Codice della Strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (artt. da 1 a 45);
  • CAPO II – Altre disposizioni in materia di sicurezza nella circolazione stradale (artt. da 46 a 56);
  • CAPO III – Disposizioni di carattere sociale e di semplificazione (artt. da 57 a 61)

Il provvedimento, definito impropriamente nuovo Codice della strada, pur non avendo riorganizzato l´intera materia codicistica, ha certamente ridefinito un nuovo quadro di riferimento in materia di sicurezza stradale: sicurezza presa in considerazione sia in termini di infrastrutture che di veicoli e conducenti; sia come educazione stradale/prevenzione che come repressione/sanzione con l´evidente auspicio di veder diminuire ulteriormente il numero degli incidenti e la mortalità sulle strade.

Sotto tale profilo, particolare attenzione il Parlamento ha dedicato in specie alla problematica della guida alterata da assunzione di sostanze psicotrope o stupefacenti o da abuso di alcool, con particolare riferimento ai neopatentati, ai giovani sotto i 21 anni ed agli autisti professionali. Con particolare severità il legislatore è anche intervenuto in materia di alterazione delle caratteristiche costruttive delle cd. minicar e di disciplina per la conduzione delle stesse. Le disposizioni afferenti a queste due tematiche, infatti, sono entrate in vigore il giorno successivo alla pubblicazione della legge (e cioè il 30 luglio 2010) al fine di incidere sul comportamento dei conducenti in occasione dell´imminente esodo estivo. Le restanti disposizioni sono entrate in vigore il 13 agosto 2010, dopo i rituali 15 giorni di vacatio legis.

Di seguito si procede ad una veloce disamina del contenuto delle disposizioni della L. n. 120/2010, richiamando all´attenzione i contenuti di impatto maggiormente innovativo e/o significativo, indicando di ciascun articolo quali articoli e commi del C.D.S. vengono modificati. Il testo che segue è tratto da una dispensa disponibile sul sito del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.



Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Giugno 2017 14:51  


Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche - Lombardia e Emilia Romagna  | C.F. 80075190373  | email poopp.boatmit.gov.it  | PEC (generale) oopp.lombardiaemiliaatpec.mit.gov.it - (Emilia Romagna) oopp.emiliaromagna-uff5atpec.mit.gov.it